RICHIEDI INFORMAZIONI
1
Jun, 2020
2
Jun, 2020
1
Posti letto
0
Bambini

Il Convento

La Storia

La storia dell’Antico Convento si snoda lungo i secoli, testimone silenzioso dalla sua suggestiva visuale sulla vallata degli eventi che colpirono questa parte di Sicilia.

Giunti a Ragusa nel 1537, i frati Cappuccini si stanziarono inizialmente a valle lungo le rive del torrente San Leonardo, decidendo poi di risalire la collina in cerca di una posizione più salubre.

1610

timeline
Nel 1610 fu costruito, attiguo all’antica Chiesa di Sant’Agata, il nuovo Convento sulla collina.

 

Il devastante terremoto del Val di Noto del 1693 danneggiò gravemente la struttura conventuale e la chiesa.

 

Tuttavia, come testimoniato dagli edifici stessi, la ricostruzione non si fece attendere: la data 1714 è scolpita su una trave del soffitto, 1715 sulla porta del coro, 1742 sul pavimento del corridoio di entrata al convento.

1866

timeline
Nel 1866, con l’avvento del regno, Chiesa e Convento furono incamerati al demanio.

Una colletta organizzata tra i fedeli permise di riacquistare la Chiesa e riaprirla al pubblico.

 

Il Convento rimase abitato fino al dopoguerra, quando la contrazione nel numero dei frati spinse a modificarne la destinazione d’uso in residenza alberghiera gestita dai frati stessi.

2019

A partire dagli anni Sessanta, comincia un lento declino per il Convento ormai completamente disabitato.

Una ventina di anni dopo, negli anni Ottanta, le istituzioni civili e religiose intraprendono i lavori di recupero della struttura per destinare il Convento ad esposizioni ed iniziative a carattere artistico, culturale e di arte sacra.

Oggi il Convento restaurato mantiene la sua dimensione semplice e naturale, ospitando inoltre la Scuola d’Arte Culinaria Nosco e il Ristorante Cenobio.